Home » Pesca in Apnea » Agonismo » Coppa di Puglia: vince Mauro Toma

Coppa di Puglia: vince Mauro Toma

| 20 settembre 2006 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]


Alcune fasi prima della partenza (foto G. Squitieri)

Uno degli atleti in azione. (Foto G. Squitieri)

All’interno dell’area portuale di Taranto il molo Sant’Eligio costituisce un’ambientazione ideale per una gara di pesca in apnea, sicuramente degna anche di occasioni più importanti di una gara regionale.

E già dalla scelta del contesto che abbiamo potuto constatare quanta cura e quanta tenacia lo staff del Best Team Barracuda abbia messo nell’organizzare questa manifestazione, inizialmente prevista per il 2 luglio e rinviata a causa delle condizioni meteorologiche sfavorevoli.

A dire il vero il diavolo ha cercato, anche questa volta, di metterci la coda; il giorno della vigilia, mentre le condizioni meteorologiche lasciavano presupporre una giornata ideale per lo svolgimento della gara, l’organizzazione ha dovuto fronteggiare gli improvvisi forfait del medico di gara prima ma soprattutto dell’armatore del barcone turistico che avrebbe dovuto effettuare il trasferimento dei partecipanti dal molo al centro del campo di gara.

Dopo qualche comprensibile attimo di panico, Sergio Gatti, presidente e fondatore del circolo organizzatore, è riuscito a risolvere entrambi i problemi trovando un’altrettanto valida alternativa.

Il rientro dei concorrenti. (Foto G. Squitieri)

L’alba di una splendida giornata senza un alito di vento da il benvenuto agli atleti che, poco a poco, cominciano a popolare il Molo.

Il copione di tutte le gare, che prevede iscrizione e verifica dei documenti, è arricchito da una montagna di cornetti che cominciano a ripagare i partecipanti della sveglia anticipata.

Al termine della colazione le operazioni di imbarco sulla barca che assicura il trasferimento si svolgono in maniera rapida e ordinata; mollati gli ormeggi si parte verso il centro del campo di cara, situato sulla conosciutissima Secca di Chiatona.

Lo splendido dentice di Cuccaro (foto G. Squitieri)

Sono i gommoni dell’organizzazione, più veloci, che arrivano per primi sul centro campo gara, dove trovano la conferma delle condizioni ideali per lo svolgimento della manifestazione: mare calmo e acqua limpida.

Completato l’appello degli iscritti è davvero uno spettacolo vedere lo specchio d’acqua intorno al barcone popolarsi piano pino di decine di boe segnasub e plancette colorate che, appena viene dato il via, cominciano lentamente ad allontanarsi verso le varie zone della secca.

Purtroppo, malgrado le condizioni siano decisamente favorevoli, nella prima ora di gara si registrano pochissime catture; fortunatamente dalla seconda ora, forse anche grazie ad un leggero vento da sud, come per magia la secca e i suoi dintorni cominciano a popolarsi di vita e le catture si sussguono con buona regolarità.

Mauro Toma, che al termine della garà risulterà il vincitore, racconta di aver fatto carniere pescando saraghi sotto delle lastrine nel grotto basso, tra i 12 e i 15 metri, dove ha trascorso la maggior parte della giornata.

Anche Ettore Cardinali, alla fine secondo, conferma la presenza di diversi saraghi nella medesima zona.

La preda più bella, tuttavia, è senza alcun dubbio quella permetterà a Rocco Cuccaro di guadagnare il terzo gradino del podio: uno strepitoso dentice che fermerà la bilancia a 4,6 kg.

Ettore Cardinali, secondo classificato. (foto G. Squitieri)

Il pesce, catturato all’agguato su un fondale di circa 20 metri, ha suscitato l’ammirazione di tutto il pubblico ma anche, al momento dell’incontro, la sopresa dello stesso Cuccaro che non si aspettava certo un pesce così importante a quella profondità.

Il tempo scorre e la gara volge al termine; ancora una volta la Secca di Armeleia ha saputo regalare alla maggior parte dei partecipanti, compresi i tanti esordienti, la possibilità di effettuare qualche cattura.

Il vincitore Mauro Toma (foto G. Squitieri)

Le facce degli atleti, serene e divertite, dimostrano chiaramente che si è trattato di una giornata piacevole; merito anche del fatto che, al rientro sul barcone, hanno trovato dei fumanti tubettini con le celeberrime cozze di Taranto, che consumeranno sulla via del rientro tra racconti di catture mirabolanti mancate per un soffio, come è spesso abitudine dei pescatori.

Arrivati a terra la pesatura scorre veloce tra grossi saraghi, scorfani e corvine con grande soddisfazione soprattutto dei più giovani al debutto in una gara ufficiale.

Al termine della pesatura, mentre il giudice di gara predispone la classifica finale, gli atleti hanno ancora la possibilità di addolcire il palato con una ricchissima macedonia di frutta che ha accompagnato tutti verso la ricchissima premiazione.

In conclusione sono d’obbligo i complimenti al giovanissimo circolo organizzatore che, a meno di due anni dalla sua fondazione, è stato in grado di preparare alla perfezione un evento che si candida a pieno diritto tra le manifestazioni agonistiche di primo piano, non soltanto a livello regionale.

Tantissimi i premi a disposizione dei partecipanti. (Foto G. Squitieri)

Si ringraziano gli sponsor della manifestazione:
SECTOR NO LIMITS
ASSONAUTICA di Taranto
BANCA di TARANTO
NEOS Mute
EDILINTERNI

CLASSIFICA INDIVIDUALE

1° TOMA MAURO Salento Team 2002 (Lecce) pt.9.380
2° CARDINALI ETTORE Club Sommozzatori (Bari) ” 7.020
3° CUCCARO ROCCO Salento Team 2002 (Lecce) ” 6.740
4° GIORDANO MIKI B.E.S.T.Barracuda (Taranto)
5° COLONNA FRANCESCO Murena Sub (Taranto)
6° LENTI IVAN A.S. I Corsari
7° SAVINO TONI Club Sommozzatori (Bari)
8° CARPARELLI Alessandro Murena Sub (Taranto )
9° D’ALESSANDRO DIEGO L.N.I. (Mola di Bari)
10° PURETTI LUIGI Salento Team 2002 (Lecce)
11° QUARTO FABRIZIO Murena Sub (Taranto)
12° MELE ROBERTO Eko Sub (Brindisi)
13° RACIOPPI MICHELE C.J.S.Atlantide (Copertino)
14° GATTI SERGIO B.E.S.T.Barracuda (Taranto)
15° ARNESANO INNOCENZOC.J.S.Atlantide (Copertino)
16° SANARICA MARCO B.E.S.T.Barracuda (Taranto)
17° CONGEDO ALESSANDRO C.J.S.Atlantide (Copertino)
18° ANNOSCIA FRANCESCO Club Sommozzatori (Bari)
19° LUBRANO PIERO C.J.S.Atlantide (Copertino)
20° PACIFICO GIOVANNI Eko Sub (Brindisi)
21° TORNESE FRANCESCO C.J.S.Atlantide (Copertino)
22° ANGLANO ANTONIO C.J.S.Atlantide (Copertino)
23° SALLUSTIO GIACINTO B.E.S.T.Barracuda (Taranto)
24° CAMBONI MARCELLO B.E.S.T.Barracuda (Taranto)
25° GUADALUPI FLAVIO Tridacna Sub (Brindisi)

CLASSIFICA A SQUADRE

1° SALENTO TEAM 2002 (Lecce) Toma/Puretti/Cuccaro pt.18.820
2° CLUB SOMMOZZATORI (Bari) Cardinali/Savino/Annoscia ” 11.230
3° MURENA SUB (Taranto) Colonna/Carparelli/Quarto ” 8.620

Salento Team vince la classifica a squadre. (Foto G. Squitieri)

Club Sommozzatori, secondi a squadre. (Foto G. Squitieri)

La squadra del Murena sub, terza classificata. (Foto G. Squitieri)

Category: Agonismo, Articoli, Pesca in Apnea

Leave a Reply