Home » News » Conferenza sulla mobilità in sicurezza in strada e in acqua

Conferenza sulla mobilità in sicurezza in strada e in acqua

| 4 gennaio 2006 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Lo scorso 21 dicembre, nella Sale delle Colonne presso la Camera dei Deputati di Roma, ha avuto luogo una conferenza promossa dall’ Associazione Sportiva ELLEdue e dall’ Associazione Vittime della Strada onlus.

Tema del convegno: fare il punto sull’ attuale situazione al riguardo delle vittime della strada e in mare e cercare di individuare la via per perseguire la necessaria integrazione tra uomo, mezzi e infrastrutture; condizione indispensabile per limitare nel tempo la continua emorragia di vite umane provocata dai continui incidenti sulla strada e in mare.
Purtroppo, a causa dell’allora imminente discussione sulla votazione alla Finanziaria 2006, il parterre di relatori politici è stato ridotto rispetto a quello indicato sulla locandina del Convegno.

Va detto che, se pur di estremo interesse generale, i lavori della Conferenza sono stati quasi esclusivamente indirizzati alla casistica d’ incidenti sulle strade, relegando quella sugli incidenti in mare a poche battute. È anche però emerso che l’ attuale situazione legislativa riguardante la navigazione in mare in generale e quella sulla pesca in apnea in particolare evidenzia delle lacune che vanno assolutamente riempite. Il Senatore Mauro Fabris ha infatti sottolineato come le attuali normative che regolamentano le distanze minime dalla costa riguardanti sia la pesca in apnea che la navigazione per diporto, hanno creato una vera e propria ‘camera della morte’ in cui i tonni siamo noi.

Il Senatore Fabris ha inoltre ricordato il controsenso normativo che sancisce che il pescatore in apnea è perseguibile con forti multe se non adeguatamente segnalato dalla boa regolamentare o se si allontana da essa oltre il limite stabilito, ma non può essere elevato nessun provvedimento contravventivo al diportista che infrange tale limite, entrando pericolosamente nel raggio d’ azione permesso dalla boa.

Alla chiusura del Convegno alla famiglia del pescatore in apnea Giulio Balestrieri, perito tragicamente in mare la scorsa estate, falciato da un motoscafo nelle acque di Santa Marinella (Roma), è stata conferita una Medaglia offerta dal Presidente della Camera dei Deputati, on. Pierferdinando Casini.

Category: News

Leave a Reply