Home » News » News Pesca in Apnea » CI di Pesca in Apnea per Societa’ 2006 al via

CI di Pesca in Apnea per Societa’ 2006 al via

| 16 giugno 2006 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Ore 18: sono in corso le operazioni di iscrizione delle squadre al Campionato Italiano di pesca in apnea per Società, in programma per domani a Foce Verde, Latina. Tutto sembra pronto per il campionato dei Club, considerato un po’ da tutti come la vera festa del nostro sport, venata di agonismo come di goliardia.
Nei giorni di preparazione i concorrenti hanno trovato condizioni ottimali: mare calmo, acqua calda (sui 20 gradi) e limpida -soprattutto dai 12-13 metri in giù- buona presenza di prede a tutte le batimetriche. Con queste premesse, è lecito attendersi un campionato combattuto e ricco di prede, dove sicuramente i fuoriclasse laziali presenti, da Roberto Praiola ed Enrico Volpicelli, in ottima forma, fino all’indomabile Fabio Antonini, potranno sicuramente esprimersi al meglio.
L’unico neo in questo quadro idilliaco è costituito dalla presenza di un poligono militare in attività su gran parte del campo gara, che ha limitato non poco l’accessibilità della zona durante la preparazione, riducendo ulteriormente il poco tempo a disposizione degli atleti per l’ispezione dei fondali, sconosciuti ai più.
La partenza è in programma per domani mattina alle ore 9. Cinque le ore di gara previste, più mezz’ora per una pausa a metà gara, durante la quale gli atleti saranno liberi, se lo vorranno, di effettuare uno spostamento con il mezzo di appoggio. Nella competizione a squadre gareggiano tre atleti per circolo, di cui uno -normalmente a rotazione- a fare assistenza e due in acqua.
Salvo il primo spostamento alla partenza e quello facoltativo a metà gara, gli atleti potranno contare unicamente sulle proprie gambe per muoversi sul campo di gara. Il peso minimo delle prede è fissato in 300 grammi; gronghi e murene dovranno avere un peso minimo di 2 Kg; come per tutte le competizioni del circuito, la cernia è inclusa nel novero delle specie vietate, ed inoltre sono previsti limiti di cattura per ciascuna specie o classe di specie (le classi di specie sono: muggini, labridi, saraghi e scorfani; il limite per le altre specie valide è di 10 capi a squadra, salvo la corvina, che ha un limite di 5 esemplari).

Category: News, News Pesca in Apnea

Leave a Reply