Home » News » Campionato Italiano di Tiro al Bersaglio Subacqueo – Brescia 2005

Campionato Italiano di Tiro al Bersaglio Subacqueo – Brescia 2005

| 20 settembre 2005 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

foto Il Sub Club Brescia organizza il Campionato Italiano di Tiro al Bersaglio Subacqueo 2005, che si terrà Sabato 24 e Domenica 25 Settembre 2005 presso la Piscina ‘Palasistema’ di Brescia.

A contendersi il titolo di Campione Italiano ci saranno 47 atleti che giungono dal Veneto e dall’Emilia Romagna ed una nutritissima rappresentanza dalla Sicilia, che conta ben 23 atleti.

Questi atleti provengono dalle gare di qualificazione disputate durante l’anno, nelle quali era necessario realizzare un punteggio minimo per potere accedere alla fase finale del Campionato Italiano.

Le discipline previste sono il Tiro Libero Individuale Maschile e Femminile da 3 metri e la Staffetta per Società di Tiro Libero da 3 metri, che si effettuano con fucili subacquei rigorosamente di serie.

Verrà disputata anche la spettacolare Coppa Italia di Tiro di Precisione Maschile e Femminile da 4 metri, che si effettua utilizzando fucili elaborati artigianalmente, più stabili e precisi.

Rispetto agli anni precedenti, il livello medio degli atleti è cresciuto decisamente, per cui si prevedono punteggi molto alti che renderanno l’esito della gara incerto fino all’ultimo tiro.

Per i profani di questo sport, nel Tiro al Bersaglio Subacqueo l’atleta in apnea deve sparare con un fucile di quelli normalmente usati per la pesca subacquea (che deve rispondere a determinati requisiti previsti dal regolamento F.I.P.S.A.S.) contro un bersaglio fisso posizionato ad un’altezza di circa 60 cm. dal fondo della piscina.

La difficoltà consiste nel mantenere la massima concentrazione per riuscire a scoccare il tiro, che dovrà colpire un bersaglio il cui centro è grande all’incirca come una moneta da 1 centesimo.

Per scaricare la locandina dell’eventoin formato Acrobat Reader, clicca qui.

Category: News

Leave a Reply