Home » News » News Normative » Bracconieri segnalati e multati a Taormina e Giardini Naxos

Bracconieri segnalati e multati a Taormina e Giardini Naxos

| 1 febbraio 2016 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 5    Media Voto: 3.6/5]

Nei giorni scorsi un’operazione congiunta degli uomini della Guardia Costiera e della Polizia Municipale di Giardini Naxos ha portato al fermo di un gruppo di bracconieri subacquei che, munito di gomone, stava pescando nella località denominata “Molo Saja” di notte e con l’ausilio di bombole e torce. La loro presenza è stata descritta come “abituale” nelle numerose segnalazioni giunte alle autorità dai privati cittadini della zona.

Questo episodio va ad aggiungersi ad un’altra azione di conrasto al bracconaggio condotta vicino Taormina, che ha portato ad individuare e fermare un subacqueo, anch’egli provvisto di bombole e anch’egli oggetto di numerose segnalazioni, che effettuava pesca di frodo all’interno di uno specchio d’acqua ricadente nel perimetro della Riserva Naturale orientata Isola Bella.

20160126133516_gc1

In entrambi i casi si è proceduto al sequestro di tutte le attrezzature e del pescato, che è stato poi successivamente in parte rigettato in mare (nel caso di ricci e alcuni molluschi) e in parte devoluto in beneficienza dopo controllo sanitario. Sono state anche elevate varie sanzioni amministrative a tutti i soggetti fermati. Sono stati anche rinvenuti circa 170 metri di tramagli usati illecitamente da pescatori sportivi (la normativa consente l’uso di reti solo ai professionisti) poichè lasciati incustoditi su area demaniale marittima. La Guardia Costiera ha quindi provveduto ad effettuare una segnalazione all’autorità giudiziaria per occupazione di suolo demaniale marittimo.

Bracconieri segnalati e multati a Taormina e Giardini Naxos scritto da Redazione Apnea Magazine media voto 3.6/5 - 5 voti utenti

Tags:

Category: News, News Normative, News Pesca in Apnea

Leave a Reply