Home » Articoli » Assoluto di pesca in apnea: interviste pre gara (prima parte)

Assoluto di pesca in apnea: interviste pre gara (prima parte)

| 7 ottobre 2010 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Il Mondiale disputato a settembre ha concentrato in poche settimane gli appuntamenti che concludono la stagione agonistica 2010: il Campionato italiano Acque interne, quello per società e l’Assoluto individuale si susseguiranno a distanza di una settimana l’uno dall’altro costringendo alcuni atleti, magari anche reduci dal Mondiale, ad un impegno straordinario.
E’ tuttavia evidente che l’attenzione si concentrerà su Bosa Marina dove è in programma il Campionato Italiano Assoluto di pesca in apnea che quest’anno registra alcune assenze di altissimo livello.

A Stefano Bellani, che aveva mancato la qualificazione alla semifinale di giugno e a Lussino ha annunciato il suo ritiro, si è aggiunto nelle ultime settimane il suo storico compagno di circolo e di Nazionale: Maurizio Ramacciotti, anche lui abbandona l’agonismo riservandosi però la possibilità di partecipare a qualche manifestazione occasionale o ai campionati per società.

Tra gli assenti anche Alessio Gallinucci che, dopo aver rinunciato alla Nazionale per motivi di lavoro, salta questo Campionato italiano prendendosi, così ci ha detto, un anno sabbatico dalle competizioni.

Detto di chi in Sardegna non ci sarà occupiamoci di coloro che invece si contenderanno il titolo di Campione italiano di pesca in apnea.
Ad alcuni dei protagonisti abbiamo posto quattro domande perentorie riguardo lo stato di forma, la conoscenza della zona, la scelta dell’arma; ecco le domande e, a seguire, le risposte che abbiamo ricevuto:

1) Come ti senti, sei pronto per il Campionato?
2) Bosa Marina: cosa ne pensi della zona e del periodo?
3) Quale tattica adotterai per la gara?
4) Se dovessi portare un solo fucile, quale sceglieresti?

Concetto Felice è il campione in carica (foto S. Rubera)

CONCETTO FELICE

1) Ho un brutto raffreddore che mi porto dietro da quando sono rientrato dalla Croazia e che non mi ha permesso di andare in acqua quanto avrei voluto ma al Mondiale ho fatto un gran lavoro per cui mi sento pronto.
2) Non sono mai andato a Bosa Marina e quindi non conosco e non posso dare giudizi sulla zona. Per quanto riguarda il periodo speriamo bene perché ad ottobre qualche brutta perturbazione potrebbe esserci.
3) Difficile rispondere senza conoscere il campo gara. Dopo Lussino più che mai mi sono reso conto che la tattica di gara si può studiare prima, ma in realtà solo nel giorno della gara saprò la tattica che adotterò.
4) Sicuramente un 75 ad elastico.

FABIO FIGLIOLI

1) Non sono in perfette condizioni perchè ho avuto dei problemi fisici che mi sto portando dietro; spero di riuscire a raggiungere condizioni di forma discrete almeno per i giorni della gara.
2) La zona dove si diputerà l’assoluto è bella ma sono perplesso per il periodo perché Bosa è molto esposta ai venti quindi spero che ci siano le condizioni giuste per poter disputare entrambe le giornate.
3) Per quanto riguarda la tattica, deciderò in base alle condizioni meteo.
4) Per il fucile penso ad un 80 ad elastico.

Lo Prete si è aggiudicato la Semifinale sud (foto S. Gatti)

GIANMATTEO GROSSI

1) Purtroppo il lavoro mi sta portando via troppo tempo (fortunatamente), di conseguenza mi sono allenato veramente poco, ma confido nei pochi giorni della preparazione per togliermi un po’ di ruggine di dosso, ormai sono più di due anni che affronto i campionati in queste condizioni.
2) Bosa e’ un bellissimo posto adatto ad ogni tecnica e a qualsiasi profondità, spero solo nel bel tempo e nell’acqua calda, essendo un posto quello dove spesso si trova un taglio gelido e dove picchia fortissimo il Maestrale, con buone condizioni ci sarà pesce per tutti.
3) Spero di trovare qualche bella tana per poi farmi un tragitto dove razzolare tra un punto e l’altro a media profondità, il razzolo lo adoro la tana pure e se ci sarà mare ancora meglio; l’agguato in Liguria è la tecnica principe con mare formato e sono certo che con tali condizioni uscirebbe qualche bel pesce, la cosa sicura e che si pescherà in un bellissimo fondale e acqua pulita.
4) Come fucile avrei detto il “ragioniere” (60 con fiocinino), ma con quel tipo di fondale e acqua ti dico il 75 con o senza fiocinino adatto per il razzolo, la tana e qualche tiro azzardato.

RAFFAELE LOPRETE

1) Non sono mai stato cosi in forma, ancora meglio della semifinale di giugno. Essendo anche preparatore atletico curo al meglio la mia forma non solo fisica ma anche tecnica. Ho pescato quasi tutti i giorni alternando tutti i tipi di pesca ed a tutte le profondità, anche oltre i 30 mt. La tecnica che preferisco resta sempre l’agguato in acqua bassa e mi pare che la zona si presti molto. Anche il periodo è ottimale, speriamo bene.
2) Non conosco i fondali di Bosa e dalle tante informazioni che ho raccolto deduco che si pescherà in acqua media. Mi dicono che i fondali sono molto belli e che la tecnica migliore sia proprio l’agguato ma le gare sono un’altra cosa e la mia caratteristica migliore resta sempre quella di leggere ed interpretare al meglio le tante situazioni sempre mutevoli.
3) Ho vinto gare pescando sempre in modo differente, sono un pescatore eclettico che si adatta a tutte le situazioni. Vedremo cosa diranno i 5 giorni di preparazione poi decideremo con mio fratello, che sarà il mio barcaiolo, la tattica migliore.
4) Il fucile ottimale è un 90 senza mulinello che ha la gittata e spara come un 100 ma con l’ingombro di un 75… ed io ce l’ho!

ANGELO ASCIONE

1) Spero di essere pronto per questo importante appuntamento.
2) Difficile dare una risposta senza conoscere la zona; ho solo qualche notizia ma per sentito dire, l’unica cosa è che essendo in Sardegna in quel periodo, se si riesce a pescare, il pesce dovrebbe essere l’ultima cosa a mancare…
3) Parlare di tattica senza avere idea dei campi di gara mi pare eccessivo, una volta sul posto vedremo…
4) Se dovessi utilizzare un unico fucile di certo utilizzerei un 95.

NICOLA RIOLO

1) Non sono assolutamente pronto; la mia situazione familiare, che mi ha impedito di partecipare alle selezione per il Mondiale, mi ha lasciato molto poco tempo; nell’ultimo anno sono andato in acqua pochissimo. Comunque ero nelle stesse condizioni anche per la semifinale in cui sono arrivato secondo. Spero di fare forse non altrettanto bene ma rimanere nei primi dieci.
2) Nel 2006 non ho saputo interpretare questo campo di gara ed ho ottenuto un risultato pessimo. Però è anche vero che nei campionati in cui ero favorito spesso non sono riuscito a fare bene quindi un campo poco conosciuto potrebbe forse darmi qualche opportunità in più.
3) Cercherò di osservare come si muoveranno gli altri concorrente durante i giorni di preparazione e soprattutto cercherò di capire a quali batimetriche si concentra il pesce e quali sono le specie che possono essere insidiate.
4) Bella domanda, sicuramente un 90 ad elastico.

Andrea Calvino (foto A. Balbi)

ANDREA CALVINO

1) Non mi sento in gran forma, direi al 40%, comunque sto cercando la giusta concentrazione per affrontare l’assoluto nel migliore dei modi.
2) Bosa e’ sicuramente un bel posto e il periodo e’ favorevole per tutti i tipi di pesca. Il grosso problema sara’ il meteo visto che lì non ci sono veri e propri ridossi.
3) Impossibile dirlo senza prima mettere la testa in acqua, ci sono troppe variabili che devo ancora considerare.
4) Probabilmente un arbalete da 80cm con gomme morbide.

CHRISTIAN MORTELLARO

1) Si, credo di essere abbastanza pronto per il campionato anche se non sono al 100%, pero’ atleticamente mi sento a posto.
2) Da quello che ho sentito dire la zona dovrebbe essere molto bella e, se le condizioni marine rimarranno stabili, potrebbe uscire anche parecchio pesce. Per quanto riguarda il periodo, ottobbre è un mese che puo riservare qualche sorpresa come qualche pelagico, comunque staremo a vedere.
3) Credo che pescherò al razzolo, magari soffermandomi a fare qualche aspetto nelle zone ricche di mangianza oppure se ci sarà mare in scaduta mi dedicherò alla pesca in poca acqua; tutto dipenderà dalle condizioni.
4) Se dovessi scegliere un solo fucile opterei per 60 cn la fiocina a 4 punte.

Tags: , , , , , , , , ,

Category: Articoli, Interviste, Pesca in Apnea

Leave a Reply