Home » Altre discipline » Apnea » Assetto costante: Davide Carrera ci riprova a Salina

Assetto costante: Davide Carrera ci riprova a Salina

| 11 giugno 2014 | 9 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

COMUNICATO STAMPA

Il prossimo 21 giugno, a circa mezzo miglio dalla costa nelle acque antistanti l’abitato di Santa Marina Salina, l’apneista piemontese Davide Carrera tenterà di stabilire il nuovo record del mondo di apnea in assetto costante, omologato CMAS (Confederazione Mondiale Attività Subacquee riconosciuta dal Coni), attaccando la profondità di 93 mt toccata nel settembre del 2012 nelle acque di Soverato, in Calabria, dall’atleta Homar Leuci.

Carrera in azione (foto A. Zuccari)

Carrera in azione (foto A. Zuccari)


Alla complessa organizzazione stanno collaborando l’Associazione “Mare Salina”, formata da alcuni imprenditori di Santa Marina Salina e promotrice dell’evento, la Delegazione di Spiaggia Salina/Guardia Costiera ed il Comune.
Già assistente del pluridecorato campione di apnea Umberto Pellizzari, Carrera tenterà di raggiungere la profondità record utilizzando la sola forza delle gambe ( supportato da una monopinna ), per poi risalire in superficie allo stesso modo, senza poter toccare il cavo di discesa.

Non si tratta della prima impresa della carriera dell’atleta nato a Torino che già nel 1996, a 20 anni, vince a Nizza il primo campionato del mondo di apnea a squadre con la nazionale italiana, ripetendosi poi nel 2001. Nello stesso anno, nelle acque di Capri, stabilisce anche il record mondiale di immersione libera toccando la profondità di -91 mt.
Dopo alcuni anni dedicati all’apprendimento dello yoga ed a viaggi in solitario nel Mediterraneo a bordo di un trimarano, vivendo di pesca, nel 2008 torna all’attività agonistica partecipando ai mondiali di apnea a squadre in Egitto e stabilendo, nel 2009 alle Bahamas, il record nazionale italiano in assetto costante.
Dopo un incidente occorsogli nel 2010 durante una battuta di pesca profonda che lo lascia paralizzato sul lato destro del corpo per diversi giorni e che lo costringe ad un lungo stop, nel 2012 ricomincia a gareggiare. Partecipa a diverse gare e, nel novembre 2013, realizza altri 3 record nazionali di immersione libera ed in assetto costante.

“Fare da teatro al tentativo di record mondiale di Davide Carrera – spiega il Sindaco di Santa Marina Salina, Massimo Lo Schiavo – rappresenta un grande onore per il nostro paese ed un motivo di lustro per l’intero Arcipelago eoliano. Stiamo lavorando, in sinergia con alcuni imprenditori locali, affinché ogni tassello possa incastrarsi perfettamente e per fare del prossimo 21 giugno un giorno da ricordare. Si tratterà ovviamente anche di un importante banco di prova per il nostro territorio che – conclude il Sindaco Lo Schiavo – ha già dimostrato in passato di essere pronto ad ospitare eventi di respiro internazionale e che ha oggi, grazie alla scelta di Davide Carrera, all’impegno di alcuni imprenditori ed alla volontà dell’Amministrazione che rappresento, un’ulteriore possibilità di mettersi in luce”.

(foto Budduddu)

(foto Budduddu)

Tags: , , , , ,

Category: Altre discipline, Apnea, News, News Apnea

Commenti (9)

Trackback URL

  1. Angelo scrive:

    Buongiorno a tutti… bella pubblicazione complimenti!
    Per quanto riguarda Davide Carrera dopo essere andato in samba pochi giorni fa a Sharm nel tentativo di battere Homar Leuci di -104 metri ci riprova in acque Italiane per battere sempre il record di Homar Leuci di 93 metri? direi che questo record denominato dallo stesso Davide Carrera in diverse situazioni (record per gente che non sa fare record)è veramente triste sapere che un atleta così seguito sia costretto ad abbassarsi a fare questo tipo di record!
    Spero pubblichiate questo messaggio. ancora complimenti per il blog. salute a tutti e buon record.

  2. Davide Serra scrive:

    Ciao Angelo,
    ovviamente non si possono sempre e solo pubblicare gli elogi e gli applausi.

    Non entro nel merito della scelta di quale record effettuare, vorrei invece soffermarmi sulla storia della Samba perchè a noi, e alle altre fonti reperibili in rete, risulta che l’annullamento del record di Sharm sia stato causato dalla re-immersione della bocca sotto il pelo dell’acqua a causa delle avverse condizioni del mare.

    Tu come mai parli di Samba? Eri presente o hai fonti diverse dalle nostre?

  3. Angelo scrive:

    Ciao Davide
    la mia non era un’offesa per nessuno… “Per quanto riguarda Davide Carrera dopo essere andato in samba pochi giorni fa a Sharm nel tentativo di battere Homar Leuci di -104 metri ci riprova in acque Italiane per battere sempre il record di Homar Leuci di 93 metri?” TERMINA CON UN PUNTO DI DOMANDA. no non ero presente però so che cos’è la samba, quando non riesci ad afferrare la cima e ti immergi nuovamente in acqua con la bocca (regolamento AIDA) succede perchè non sei uscito bene e su questo non ci sono dubbi, se uno riesce nella performance ha una finestra aperta e può ritentare il record punto.
    Tentare un Record Cmas in Cwt significa che il record di Sharm non era alla portata, nessuna critica solo e semplicemente realtà senza raccontare cose particolari! rimane un mito dell’apnea.

    Buon blu a tutti.

  4. Davide Serra scrive:

    Viste quelle che erano le condizioni del mare mi permetto di concedere quantomeno il beneficio del dubbio sulla causa della re-immersione della bocca. Che sia condizione sufficiente per l’annullamento ci stà, che sia automatica conseguenza della samba , secondo me, no.

    Quanto alla lamentela della manciata pubblicazione, è solo questione di tempo, non siamo h24 sul sito e, salvo rare eccezioni, non cancelliamo nulla.

  5. Angelo scrive:

    Quel giorno a Sharm le condizioni erano tali da riuscire ad afferrare una cavo (cima)! c’è comunque da dire che si parla di quote al limite! posso capire che non si può uscire come se niente fosse, bisogna anche considerare che un atleta dispone di una finestra di tot. giorni per poter effettuare il record, dopo un solo tuffo e con un uscita “barcollante” (tolgo samba) non è stato comunque strappato il cartellino nei giorni di finestra.
    Il record Cmas è ben al di sotto del Record Aida … a buon intenditore poche parole!

    La lamentela a cui fa riferimento è solo frutto di un “ammonimento” alla risposta che ha di conseguenza approvato.

    Buon blu a tutti

  6. Davide Carrera scrive:

    Ciao Angelo,
    presto spiegherò su facebook ( finora sono stato parecchio impegnato per poterlo fare) le motivazioni che mi hanno portato a fare queste scelte perchè non voglio prendere in giro propio nessuno e ti assicuro che queste motivazioni sono sempre comunque legate al mio amore per il Mare e per la nostra disciplina.
    A Sharm non sono uscito in samba, tirato si, e per me già essere tirato non va bene e consapevole di non poterlo fare con il sorriso o preferito rinunciare al record, avrei potuto provare e riprovare per altri 4 giorni ma sarebbe stata una forzatura, hai ragione non ero all’altezza, ci riproverò quando sarò all’altezza, agli uomini a volte capita sai, soprattutto quando ci sono diversi fattori di stress che in quel caso c’erano, non sono un Dio e come tutti gli uomini o i miei momenti di debolezza, quella di Salina poi non è una soluzione di ripiego, era stata programmata mesi fa, molto prima del tentativo di Sharm, ma conscio che in Mediterraneo a giugno le condizioni non sono sempre facili, abbiamo pensato al record CMAS, comunque uno stimolo ad allenarsi e a confrontarsi, se credi che sia così facile potresti venire a Salina e scendere a soli 94 metri insieme a me magari con la muta da 5 visto che il termoclino è ancora bello fresco. Mi farebbe anche piacere sapere se ci conosciamo. Buon Mare

  7. Angelo scrive:

    Complimenti per il tuo essere umile invitandomi a scendere a 94 metri … tiratela di meno e vivi veramente il mare.

    Buon Record.

  8. Davide Carrera scrive:

    hai ragione, grazie per la tua lezione di vita, un abbraccio
    e del record non m’importa più di tanto, mi importa di dar da mangiare a mio figlio e di stare in Mare

  9. Paolo acanti scrive:

    FORZA DAVIDEEEEEEEEEEE!!!!!!

Leave a Reply