Home » Pesca in Apnea » Agonismo » Ascione vince l’ultima selettiva in Campania

Ascione vince l’ultima selettiva in Campania

| 4 giugno 2009 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]


Il vincitore mostra il suo carniere

Si ritorna nel Cilento, per l’ultima e decisiva gara che determinerà i 3 rappresentanti della Campania per la semifinale Centro-Sud.

La gara si svolge proprio l’ultima domenica del calendario agonistico e questo ha decisamente influito sulle temperature gradevoli e soprattutto sulla maggiore presenza di pinnuti.
Tipico fenomeno di questo periodo, però, sono i tagli freddi che condizionano parecchio gli spostamenti dei pesci; in preparazione gli atleti, pur riscontrando una notevole limpidezza dell’acqua, lamentavano un taglio già tra i 7 e gli 8 metri.
Come spesso accade basta un giro di vento e le condizioni cambiano radicalmente: la gara parte infatti con cielo velato, un allegro scirocco, discreta risacca nel sottocosta e taglio freddo a più di 20 metri di profondità!
La limpidezza resta intatta se non nei primi 6/7 metri d’acqua; condizione che fa la fortuna dei migliori interpreti del basso fondo tra cui spicca Ascione del “Anthias”, che parte alla grande con 2 cefali e una spigola.

Molti atleti restano proprio nelle immediate adiacenze della spiaggia di partenza, nel “polverone” della sabbia smossa dal moto ondoso; altri puntano decisi sulla nota secca a centro campo gara che offre possibilità di cattura da 8 a più di 20 metri.
Fa gara in solitario Figlioli, del “La Pietra” che, molto distante dai concorrenti, comincia bene con un sarago.

Intanto la velatura del cielo è scomparsa e il sole abbraccia atleti, assistenti e familiari che, dallo splendido villaggio incastonato proprio sui dirupi a centro campo gara, possono vantare un ottimo punto di osservazione, tra piscina, terrazze e spiaggia annessa.
Le catture non mancano e parecchi atleti hanno in cavetto almeno un pesce, spicca Salierno del “La Pietra” con una bella orata.

A Pacifico non basta il secondo posto per andare a Frigole

Parecchio fuori, al centro del campo, Pacifico del “Irno Salerno” ha trovato ciglioni di grotto sui 23/24 metri e pare trovarsi a suo agio: pesca con il corto e fiocina, ha una murena, un sarago e una corvina.

La gara procede regolarmente, i mezzi di assistenza si muovono secondo le proprie zone di competenza; anche quest’anno la Lega Navale di Pozzuoli ha confermato un sodalizio con Stefano Makula e la sua equipe di collaborazione e passione.

Ad un certo punto si nota sbracciare Caprini del “Poseidon”; raggiunto dai mezzi di assistenza, il giovane atleta, racconta di aver strappato una grossa corvina.
In grande confusione effettua ripetute apnee, ritrova il pesce ferito ma, dopo averlo rifiocinato, ha spezzato la sagola! Torna in superfice ricarica e rompe l’ogiva!
Riesce comunque a catturare il pesce, che risulterà di quasi due chili, grazie al quale conquista un ottimo quinto posto.

La gara volge al termine senza altri particolari sussulti.
Ma proprio nelle battute finali, al rientro degli atleti in spiaggia, nel torbido biancastro Ascione riesce a tirare ad un bel serra con la fiocina! Tenere un serra di più di 2 chili “alla fiocina” è difficile, essere riuscito a portare a termine la cattura può anche essere interpretato come un segno del destino.
Ascione vince, catapultandosi a Frigole con il massimo dell’entusiasmo; Pacifico, con 4 pesci e la murena, occupa la piazza d’onore e un regolare Figlioli giunge terzo con 5 pesci tutti in peso.

Grazie ai piazzamenti conquistati nel corso della stagione, oltre ad Ascione, raggiungo la semifinale Figlioli e Basile del circolo “Ever blu”.

Classifica

Pos. – Atleta – Circolo – Prede – Specie – Peso – Punti
1 – ASCIONE – (ANTHIAS) – 3 – 2 – 4235 – 7735
2 – PACIFICO – (IRNO) – 5 – 4 – 2675 – 5675
3 – FIGLIOLI – (LA PIETRA) – 5 – 3 – 3045 – 5445
4 – SALIERNO – (LA PIETRA) – 2 – 2 – 1155 – 2355
5 – CAPRINI – (POSEIDON) – 1 – 1 – 1685 – 2285
6 – ESPOSITO E. – (LA PIETRA) – 2 – 1 – 875 – 1775
7 – MANZONI – (TRITON) – 1 – 1 – 550 – 1150
8 – CATALDI – (POSEIDON) – 1 – 1 – 490 – 1090
9 ‘ ESPOSITO M. – (LA PIETRA) – 1 – 1 – 475 – 1075
10 – COSTA – (EVERBLU) – 1 – 1 – 415 – 1015
11 – APUZZO – (MISTRAL) – 1 – 1 – 370 – 970
12 – DE LUCA – (LA PIETRA) – 1 – 1 – 355 – 955

Terzo posto e terza semifinale consecutiva per Figlioli

Tags: ,

Category: Agonismo, Articoli, Pesca in Apnea

Leave a Reply