Home » A.S. Blue Dream Napoli presenta Apnea Day

A.S. Blue Dream Napoli presenta Apnea Day

| 17 maggio 2006 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 5    Media Voto: 3.8/5]


Foto di gruppo ad un corso di Bellingrath

L’EVENTO

APNEA DAY è la prima giornata dedicata all’apnea nella città di Napoli, in programma presso la piscina Scandone di Napoli a partire dalle ore nove del 21 maggio 2006.
La manifestazione, organizzata dal circolo A. S. Blue Dream Napoli in collaborazione con la FIPSAS,
si propone di richiamare l’attenzione del pubblico verso questa disciplina in crescita e di creare un centro propulsivo cittadino dell’agonismo, essendo Napoli una delle poche città italiane a non aver ancora assistito ad uno sviluppo significativo dell’attività. Inoltre l’Apnea Day sarà anche occasione per un nuovo tentativo di prestazione mondiale nella terra che ha ospitato il primo record della storia.

Dalla nascita dell’apnea moderna e per lungo tempo a seguire, Napoli è stata la città più importante dal punto di vista di risultati. Dagli anni ’50 a metà anni ’70 il mare di Napoli ha conosciuto diversi record di apnea profonda e la città ha visto primeggiare tanti campioni mondiali di pesca sportiva in Apnea. La volontà di ricollocare nuovamente la città di Napoli fra quelle più importanti a livello Nazionale ed internazionale, raccoglie non pochi consensi fra gli appassionati partenopei delle varie discipline dell’Apnea.

Per promuovere al meglio l’apnea si è scelto di organizzare due gare Provinciali di Apnea Dinamica e Tiro al Bersaglio subacqueo, affiancando loro il tentativo di primato in una particolare forma di apnea dinamica sui 10.000 metri (formula distanza-tempo). Tale tentativo sarà effettuato dal campione Giancarlo Bellingrath, che già il 21 aprile del 2002 aveva ottenuto un primato di apnea ripetuta sull’ora.
Bellingrath percorrerà 200 vasche da 50 metri nel minor tempo possibile, respirando solo tra una vasca e l’altra, in una prova spettacolare e avvincente.

APNEA DAY vuole essere il primo di una serie di eventi che l’A.S. Blue Dream Napoli si prefigge di organizzare a cadenza annuale dal 2006 in poi. Si prevede una partecipazione di circa 40 atleti per la gara Provinciale di Apnea Dinamica e di circa 30 atleti per la gara Provinciale di Tiro al Bersaglio Subacqueo in Apnea.

Fasi di Apnea Dinamica

LA MANIFESTAZIONE

Durante lo svolgimento del Tentativo di primato in Apnea Dinamica sui 10.000 metri e le gare Provinciali di Tiro al Bersaglio Subacqueo e di Apnea Dinamica, saranno proiettate in tempo reale le immagini subacquee su un Maxischermo appositamente noleggiato dal circolo organizzatore.
Attraverso due casse amplificate, uno speaker commenterà in diretta quanto accade in acqua. Inoltre saranno fornite informazioni su:
– L’Apnea e la sua storia.
– Il tentativo di prestazione mondiale dell’atleta Giancarlo Bellingrath
– Informazioni sui circoli presenti
– Informazioni su come imparare l’apnea
– Informazione sulla FIPSAS, ecc.

I Patrocini per Apnea Day:

1) Provincia di Napoli, Assessorato allo Sport.
2) Comune di NApoli
3) Federazione Italiana Pesca Sportiva ed Attività Subacquee

Gli sponsor tecnici di Apnea Day:

-MEROU, ditta napoletana specializzata in prodotti artigianali per la subacquea e l’apnea.
-F.lli NAPOLITANO di via Arte della Lana. Negozio storico si articoli subacquei napoletano.
-MAT MAS, azienda italiana di produzione di Monopinne.
-Hydrò Club, piscina napoletana sita al Parco S. Paolo

La manifestazione rientra negli eventi sportivi del ‘Maggio dei Monumenti 2006’

IL PROGRAMMA

Ore 08:15 Raduno dei partecipanti presso la tribuna della piscina.
Ore 08:30 Inizio Riscaldamento atleti Gara Provinciale di Apnea Dinamica
Ore 09:00 Inizio Gara Provinciale di Apnea Dinamica
Ore 09:00 Inizio Tentativo di performance mondiale in apnea dinamica ripetuta sui 10.000 metri da parte di Giancarlo Bellingrath
Ore 10:50 Termine Gara Provinciale di Apnea Dinamica
Ore 11:00 Inizio Riscaldamento Gara Provinciale di Tiro Sub
Ore 11:20 Inizio gara Provinciale di Tiro Sub
Ore 13:20 Termine gara Tiro Sub
Ore 14:00 circa, fine del Tentativo di performance mondiale in Apnea Dinamica sui 10.000 metri da parte di Giancarlo Bellingrath

Le premiazioni avverranno a gare terminate presso la sala stampa della piscina Scandone.

Grande tradizione Napoli e l’apnea

STORIA DELL’APNEA SPORTIVA NAPOLETANA

Nel 1949 Napoli è stata la prima città ad ospitare un record di apnea profonda. Successivamente, durante gli anni ’50, altri record sono stati stabiliti nelle acque di questa città. La storia dell’apnea sportiva napoletana coincide quindi con la nascita dell’apnea sportiva italiana e mondiale. Non pochi erano gli atleti che tentavano i propri record nelle acque di Napoli.
Dagli anni ’50 furono organizzate gare di pesca sportiva in apnea in tutto il mondo e Napoli, con lo storico circolo Massimo D’Asta, fu la prima città ad organizzare un campionato mondiale. Tale circolo, inoltre, conquistò decine di titoli nazionali, continentali, intercontinentali e mondiali per circa 25 anni, sino a metà degli anni ’70. Dopo quegli anni d’oro per l’apnea napoletana, sporadici tentativi di record di apnea profonda sono stati effettuati a Napoli, come gli 87 metri di Enzo Maiorca nel 1974 e i 131 metri di Umberto Pelizzari (ultimo della sua carriera agonistica) nel novembre del 2001.
Successivamente, per la prima volta nella città di Napoli fu effettuato un tentativo di prestazione mondiale di apnea a secco. Il 21 aprile del 2002 un napoletano stabilì un primato di apnea nella sua città. Il tentativo prevedeva di respirare il meno possibile nell’arco di un ora. Mentre il precedente primato era detenuto dal tedesco Benjamin Franz con 27 secondi di respirazione, il napoletano Giancarlo Bellingrath riuscì a respirare solo 14 secondi e 95 centesimi, quasi dimezzando il tempo ottenuto dal tedesco.
Tuttora questo atleta e la città di Napoli detengono tale primato di apnea ripetuta sull’ora.
Nonostante la grande passione dei napoletani per l’apnea, Napoli ad oggi è una delle poche città italiane a non aver ospitato manifestazioni agonistiche, già diffuse nel nord del paese.

L’ASSOCIAZIONE SPORTIVA ‘BLUE DREAM NAPOLI’

Blue Dream Napoli è un’associazione sportiva senza scopo di lucro nata da un gruppo di amici con la comune passione per il mare e l’apnea con lo scopo di aggregare gli appassionati delle discipline subacquee in apnea della città di Napoli.
Il circolo si impegna nella promozione dell’apnea nel rispetto dei regolamenti federali e promuove la salvaguardia dell’ambiente marino nella città di Napoli.
Si rivolge sia a coloro che vogliono avvicinarsi al mondo sommerso, sia a coloro che desiderano arricchire le proprie conoscenze, che vogliono perfezionare la tecnica, allenarsi per tutto l’anno o che siano affascinati dal mondo delle gare.
Propone quindi:
– Formazione: attraverso corsi di apnea, stage di apnea, stage di training autogeno applicato all’apnea, tenuti da istruttori dei vari settori.
– Agonismo: dedicando spazi acqua per l’allenamento dei soci, organizzando squadre e gare, partecipando a gare organizzate da altre associazioni ed assegnando annualmente, a partire dal 2005 la coppa Blue Dream per l’apnea e per la pesca in apnea.
– Incontri: organizzando serate a tema dedicate alla pesca, all’apnea, alla medicina, alla proiezione di filmati delle discipline acquatiche, invitando ospiti ed esperti.
– Iniziative sociali: finalizzate alla conoscenza ed alla tutela ambientale marina
La gara sociale organizzata dal circolo nel giugno 2005, ha fatto riscontrare grossi risultati sia per il notevole numero di partecipanti (oltre 35 atleti), sia per l’interesse dei media, come precedentemente descritto.

Calendario eventi 2006

Per l’anno 2006, l’Associazione Sportiva Blue Dream Napoli ha predisposto un ricco calendario di eventi volti alla diffusione dell’apnea sportiva a Napoli, in una unica giornata: l’evento Apnea Day, così organizzato:

1) prima competizione agonistica provinciale di apnea nella specialità dell’Apnea Dinamica, con la partecipazione di altre associazioni e circoli subacquei di Napoli e Provincia§;
2) prima gara agonistica provinciale di apnea nella specialità del Tiro al Bersaglio Subacqueo, con la partecipazione di altre associazioni e circoli subacquei di Napoli e Provincia;
3) Organizzazione del tentativo di primato mondiale del proprio atleta Giancarlo Bellingrath, nella specialità dell’apnea dinamica sui 10.000 metri.

Bellingrath con Paolo Russo e Stefano Bonavolontà

PERFORMANCE MONDIALE DI APNEA DINAMICA SUI 10.000 METRI

L’atleta Giancarlo Bellingrath, realizzerà un numero di 200 apnee, ognuna dell’intera lunghezza di una piscina olimpionica (50 metri), intervallate dal minor tempo di recupero possibile.
L’atleta in questione ha sempre dimostrato di possedere elevate capacità atletiche in apnea ed un ridotto tempo di recupero (respirazione fra una apnea e la successiva), qualità fondamentali per l’esecuzione di una tale prestazione.
Attualmente tale impresa è considerata fra le più impegnative e spettacolari per gli atleti. E’ detenuto tuttora dall’atleta svedese Mathias Lanner soprannominato ‘The Machine (la macchina)’, il quale in una piscina di Stoccolma il 22 novembre 2003 percorse i 10.000 metri in un tempo di 5 ore e 30 minuti esatti. Durante l’esecuzione, al termine di ogni serie da 50 vasche lo svedese si fermava a massaggiare i piedi e le gambe, mangiando una banana. Le banane hanno un elevato contenuto di Potassio, un sale minerale che si consuma in abbondanza durante uno sforzo fisico.
Compito dell’atleta Giancarlo Bellingrath sarà quindi quello di percorrere gli stessi 10.000 metri in apnea ma con un tempo complessivo inferiore.
Appare evidente un grande impegno atletico e mentale in questo tentativo.
Giancarlo Bellingrath ha iniziato gli allenamenti circa sette mesi fa per stabilire tale primato. A fine prova sarà effettuato un prelievo di sangue dell’atleta per scopi di ricerca.

L’ATLETA GIANCARLO BELLINGRATH

Giancarlo Bellingrath è nato a Napoli il 16 novembre del 1971. Impara a nuotare a 7 anni. A 12 inizia ad andare in una piscina di Baia (NA) ma, non essendoci un istruttore di nuoto, con il padre e degli amici inizia a fare apnea. A quell’età riusciva a trattenere il fiato già per tre minuti; inoltre andava al mare col padre (anch’egli tuttora un ottimo pescatore), scendendo in totale naturalezza intorno ai 20 metri di profondità.
A 16 anni lasciò il mare, ma dice che ha sempre saputo di ritornarci per fare ciò che lo faceva emozionare più di ogni altra cosa.
Riprende a 27 anni, nel 1999, quando conosce Paolo Russo, ottimo apneista, affezionatissimo compagno di immersioni ed attuale inseparabile assistente. Fu Paolo a portarlo ad un corso di apnea, dove Giancarlo ebbe modo di affinare le tecniche di immersione e l’opportunità di scoprire le sue doti acquatiche.
In mare superò quasi subito la soglia dei 30 metri di profondità e riuscì a trattenere il respiro per 5 minuti e mezzo. Da allora la sua crescita atletica non si è mai fermata.

Giancarlo Bellingrath

Breve Curriculum atletico di Giancarlo Bellingrath

– Giugno 2000: consegue il brevetto di terzo livello Apneista
– Giugno 2000: vince con il miglior tempo la prima gara di apnea in Apnea Statica presso la piscina Delphinia di Caivano (Napoli)
– Febbraio 2001: diventa istruttore di Apnea per la didattica NAUI
– 21 aprile 2002: stabilisce il nuovo Primato di Apnea Ripetuta sull’Ora, respirando in un’ora 14 secondi e 95 centesimi (record precedente di B. Franz di 27 secondi). Tuttora detiene tale primato.
– Novembre 2002: diventa Istruttore di Apnea per la didattica Apnea Academy.
– 2003 ‘ 2005: si dedica all’Insegnamento dell’Apnea portando a termine 5 corsi con didattica Apnea Academy.
– 21 aprile 2004: con altri appassionati di apnea forma l’associazione sportiva Blue Dream Napoli
– 2005: diventa Allenatore-Istruttore di Apnea FIPSAS
– Ottobre 2005: diventa Istruttore di Pesca in Apnea FIPSAS
– Febbraio 2006: Viene nominato dalla FIPSAS Coordinatore per l’Immersione in Apnea per la Campania, Basilicata, Calabria, Puglia.

A.S. Blue Dream Napoli presenta Apnea Day scritto da AS Blue Dream Napoli media voto 3.8/5 - 5 voti utenti

Category: Senza categoria

Leave a Reply