Home » Altre discipline » Apnea » AS Blue Dream Napoli: Apnea Day 2007

AS Blue Dream Napoli: Apnea Day 2007

| 16 giugno 2007 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]


Il vincitore nella prova di tiro libero Luca Marchionni con Paolo Russo

A distanza di un anno dalla prima edizione che ne ha decretato il successo è tornato l’Apnea Day di Napoli, quest’anno disputato presso la piscina Nestore domenica 10 giugno. L’Apnea Day è un evento sportivo ideato ed organizzato dal circolo A.S. Blue Dream Napoli, con il Patrocinio della Federazione Italiana Pesca Sportiva ed Attività Subacquee.
Due le discipline Federali in calendario: Tirosub e Apnea Dinamica con la formula “Distanza – Tempo”
Circa 20 atleti per ogni disciplina si sono confrontati ed hanno dato vita ad un evento che è già “istituzione” nella città di Napoli.
La competizione di Tirosub, oltre ad attribuire il titolo provinciale della disciplina, era valida come Selettiva Nazionale ed ere costituita da tre differenti specialità: Tiro Libero – Staffetta – Biathlon.
Per quanto riguarda il Tiro Libero, la migliore prova è stata effettuata da Luca Marchionni dell’Apnea Blu Mare di Roma, che ha conquistato il gradino più alto del podio con 3200 punti. Secondo si è piazzato il fortissimo Flavio Longobardi del circolo Mistral di Castellammare, già campione Regionale di tale Specialità, collezionando 2700 punti. Terzo classificato Vincenzo Errichiello, atleta dello stesso Mistral, che pur totalizzando 2700 ha perso lo spareggio con Longobardi.
Per quel che riguarda la classifica provinciale, il Mistral centra la Tris con gli atleti F. Longobardi, V. Errichiello e M. Autieri.
E’ la seconda gara Selettiva Nazionale che si svolge in Campania per quest’anno, indice di crescente interesse per questa affascinante e divertente disciplina.

Bellingrath, Russo e Venezia

Altro spettacolo è arrivato dalla specialità della Staffetta, dove i ragazzi del Mistral hanno conquistato il primo posto e appena dietro di loro si sono classificati secondi i coraggiosi atleti del Blue Dream Napoli, seguiti dai forti “cecchini” romani dell’ Apnea Blu Mare.
Nella specialità del Biathlon la classifica vede dominare l’onnipresente F. Longobardi. Dopo di lui si piazzano Luca Marchionni ed E. Cuccurullo.
Al termine della gara, l’allenatore degli atleti di Tirosub del Blue Dream Napoli, Stefano Bonavolontà ha dichiarato che per il suo circolo si sono fatte sentire non poco le pesanti assenze, per infortunio o per motivi familiari, di 3 atleti che l’anno scorso vinsero la gara Regionale. Ma nonostante ciò, dichiara: “Sono più che soddisfatto del risultato dal momento che la maggior parte dei miei atleti hanno provato solo una volta questa disciplina; dal prossimo autunno almeno un bersaglio in acqua sarà presente ad ogni nostro allenamento”.

Ed ora passiamo alla disciplina più attesa dell’Apnea Day: l’Apnea Dinamica “Distanza – Tempo”.
A pochi giorni dall’approvazione del Regolamento sperimentale che ufficializza l’esistenza della nuova disciplina, nonostante il pochissimo tempo a disposizione per l’iscrizione, si sono presentati 20 atleti (quattro dei quali ritirati all’ultimo momento) per dar vita alla “Prima gara Sperimentale ufficiale di Apnea Dinamica Distanza – Tempo”.
Per la Gara è stata scelta la distanza “Middle Endurance”. E’ stato stabilito di effettuare i 200 metri nelle seguenti frazioni e stili:

Frazioni 8X25 metri con stile monopinna
Frazioni 8X25 metri con stile pinne
Frazioni 4X50 metri con stile monopinna
Frazioni 4X50 metri con stile pinne

La vincitrice degli 8X25 Monopinna Rossella Brivio con Paolo Russo

Gli atleti che hanno scelto lo stile Pinne potevano effettuare soltanto lo stile di pinneggiata “alternato”, solo alla prima spinta di partenza per ogni vasca e alla prima spinta dopo la virata era loro consentito effettuare una sola spinta a delfino.
Dopo una riunione con gli atleti voluta da Giancarlo Bellingrath, durante la quale l’istruttore ha spiegato tutto ciò che riguardava tale disciplina, e dopo una bella presentazione, la competizione ha preso il via.
Ogni batteria era formata da tre persone ed aveva un tempo di riscaldamento di sette minuti, al termine del quale partivano i cronometri.
Negli 8X25 Monopinna, tutta al femminile, prima è stata Rossella Brivio del circolo Ever Blue, seguita dalla compagna M.F. Carraturo; terza si è classificata G. Abbondante del Blue Dream Napoli, un’atleta dalle buone possibilità ma reduce da un annata di sporadici allenamenti.
Gli 8X25 Pinne sono stati vinti da F. Sena dell’Ever Blue per meno di un secondo su Strato Testa del Blue Dream Napoli. Davvero una bella gara hanno sostenuto questi ragazzi dove nelle prime vasche Sena era in nettissimo vantaggio ma col trascorrere delle apnee Testa lo ha raggiunto e superato nell’ultima frazione di gara, ma alla fine dell’ultima vasca, credendosi primo, ha alzato il braccio in segno di vittoria e soltanto dopo qualche secondo ha toccato il bordo. Solo dopo ha realizzato che la sua leggerezza gli è costato il primo posto. Il terzo posto è andato a V. Ferri del Ever Blue.
Unico atleta che ha scelto il 4X50 Monopinna, il forte Michele Giurgola, ha effettuato una prova degna di lui, con un ottimo tempo finale.

Pasquale Luca Testa, vincitore della 4×50 pinne

Nei 4X50 Pinne, la specialità più impegnativa della giornata, ha visto vincere il bravissimo Pasquale (Luca) Testa del Blue Dream Napoli. Secondo si è classificato G. Cancello, il forte atleta dello stesso Blue Dream Napoli, campione Provinciale di Apnea Dinamica 2006.
Non si sono verificate sincopi né sambe: si tratta davvero di un buon inizio per la nuova disciplina, i cui ideatori confidano proprio nella sicurezza, punto forte della distanza-tempo insieme alla spettacolarità.
E proprio lo spettacolo non è mancato: osservare una gara di apnea in simultanea ha suscitato la curiosità di tutti i presenti, anche di chi nella piscina Nestore ci lavora soltanto.
Sia gli atleti partecipanti che i loro allenatori sono rimasti davvero entusiasti da questa nuova disciplina Federale che, se pure ancora solo sperimentale, concordano tutti sulla sicura diffusione in tempi brevi.
Una disciplina che è stata presentata per la prima volta proprio a Napoli e proprio alla prima edizione dell’Apnea Day (2006), quando Giancarlo Bellingrath stabilì il primato mondiale di Apnea Dinamica sui 10.000 metri in vasca da 50 metri: in quella occasione si intravide la possibilità di prendere in considerazione le apnee Dinamiche ripetute per una nuova e più sicura formula agonistica. E proprio il mese successivo, nel giugno 2006, sempre a Napoli fu presentata una sorta di Apnea Dinamica “Distanza – Tempo” nella piscina del Circolo Posillipo, organizzata dallo stesso Bellingrath ed il suo circolo Blue Dream Napoli.
Ma come riferisce lo stesso Bellingrath: “Tutto questo è stato reso possibile prima di tutto dalla FIPSAS, la quale ha creduto in questa disciplina sin dall’inizio. Ringrazio pertanto il Presidente Azzali, il Vice Presidente Floris e tutti gli altri che dall’interno della Federazione hanno sostenuto l’idea di ricercare una disciplina che offrisse spettacolo e sicurezza ‘almeno si spera”.
Le premiazioni sono state effettuate appena concluse le gare e sono stati premiati con una targa ricordo tutti i Presidenti dei circoli che hanno risposto alla chiamata del Blue Dream Napoli per Apnea Day 2007.
I premi in attrezzature sono stati offerti dalla ditta Merou e dal negozio Napolitano, entrambi di Napoli. Il giudice di Gara è stato il Sig. Carmine Venezia.

Tags: ,

Category: Altre discipline, Apnea, Articoli

Leave a Reply