Home » Tante novità nel nuovo catalogo Sporasub

Tante novità nel nuovo catalogo Sporasub

| 3 marzo 2011 | 0 Comments

Stampato appena in tempo per poter essere presentato all’Eudishow, il catalogo 2011 di Sporasub è disponibile da pochi giorni anche sul sito dell’azienda brianzola.

Da quando il marchio è passato sotto il controllo di Omer, i prodotti marcati Sporasub si sono sempre contraddistinti per una spiccata ricerca, orientata ad innovare il settore della pesca in apnea, che associasse un marchio storico a prodotti di alta gamma.

La prima importante novità che balza all’occhio sfogliando il nuovo catalogo è la mancanza del marchio ONE che, sino alla scorsa stagione, contraddistingueva la linea dei fucili e dei relativi accessori: da questa stagione infatti, tutti i prodotti sono presentati sotto lo storico logo di Sporasub.

Estetica elegante per il nuovo computer SP1

Abbiamo allora coinvolto Lorenzo Borri, Direttore commerciale dei marchi Omer e Sporasub, per farci spiegare con maggiore dettaglio su quali gli articoli l’azienda punta maggiormente e quali sono le loro caratteristiche fondamentali.

 

“Le novità più importanti – ha esordito Borri – riguardano senz’altro il nuovo computer SP1 e la famiglia del neoprene che si arricchisce di diversi nuovi modelli di mute e di accessori. Ma andiamo con ordine.”

SP1, che sarà disponibile dal prossimo mese di aprile, è un computer progettato per la pesca in apnea; malgrado le dimensioni ridotte i caratteri sono molto leggibili e la ricchezza di funzioni di cui è dotato non pregiudicano la semplicità di utilizzo.

L’estetica elegante lo rende un oggetto da poter utilizzare quotidianamente non rinunciando però ad identificare, grazie ad un discreto logo del pescatore in apnea posto sul cinturino, chi lo indossa come un appassionato.

Una volta a contatto con l’acqua si attiva automaticamente la funzione “dive” che, durante l’immersione, indica la profondità istantanea, il tempo del tuffo e la temperatura dell’acqua. Una volta in superficie si attiva il calcolo del tempo di superficie che viene visualizzato insieme al tempo totale del tuffo precedente così da poter calcolare agevolmente il recupero ideale per continuare a pescare in piena sicurezza.

Premendo un tasto può essere visualizzata la profondità massima raggiunta nel tuffo precedente. La memoria è in grado di contenere tutti i dati degli ultimi 200 tuffi.”

La nuova Reef in azione

Borri ha poi proseguito parlandoci delle nuove mute.

“Sporasub ha inoltre dedicato un impegno particolare alle mute, proponendo ben tre nuovi modelli basati su una scelta accurata sia del neoprene che del mimetismo, caratterizzato da nuovi temi dell’ormai consolidato 3D, sistema fotografico usato da Sporasub ed Omer da un paio di stagioni.

Un particolare della Sea Weed che utilizza il neoprene liscio nei punti dove è più importante il confort

In particolare, le mute Reef sono realizzate in spaccato interno con fodera esterna mimetizzata sulla base di un fondale corallifero con tonalità sul marrone che si presta molto bene anche alla mimetizzazione in molte zone del nostro Mediterraneo.
Indicata principalmente per un utilizzo in acque calde, sarà disponibile da giugno una versione due pezzi da 3mm ed anche una monopezzo da 1,5 mm con cerniera posteriore ideale per le acque tropicali.
Per coloro che invece volessero utilizzarla in mari più freddi, la versione due pezzi da 5mm sarà disponibile da agosto.

 

La muta Baltic, sempre in neoprene spaccato interno e foderato esternamente, è stata pensata per le acque fredde come richiama anche la fotografia riprodotta sulla fodera esterna che è stata scattata ad un tipico fondale lacustre, con tanto di ramo appoggiato al fondale fangoso!
Sarà nei negozi dalla fine di marzo negli spessori di 5mm, 7mm e, la sola giacca, anche di 9 mm.

E concludiamo la presentazione delle nuove mute con la Sea Weed che ripropone lo stesso tema mimetico con roccia e posidonia già apprezzato nella muta Sea Green presentata nel 2010.
La muta è realizzata per il 70% circa in neoprene spaccato internamente e foderato esternamente mentre il restante 30%, posizionato nella parte frontale, è in neoprene liscio spaccato.
Il risultato è veramente bellissimo da vedere e la muta risulta essere calda e confortevole quando la si indossa e soprattutto durante la fase di ventilazione che precede il tuffo.”

Tra le novità principali c’è anche uno schienalino che propone un nuovo sistema di sgancio, ecco la descrizione di Borri.

“Lo schienalino Quick Release costituisce una vera innovazione grazie ad un ingegnoso sistema di fastex che permette di slacciare completamente, con un semplice clik, lo schienalino facendolo cadere all’indietro!

Un semplice gesto e il Quick Release si apre in un attimo

E’ dotato di otto tasche, sei posteriori e due frontali, in ciascuna delle quali è possibile inserire una piastra di piombo da 600 grammi per una capacità massima di 4,800 chili. Realizzato sia in versione mimetica Sea Green 3D che nera, verrà consegnato in questi giorni ai rivenditori autorizzati Sporasub.”

 

“Le novità del catalogo Sporasub 2011 tuttavia non finiscono qui – conclude Borri – riguardano infatti anche guanti, calzari, aste ed altri accessori quali le boe ma vogliamo lasciare agli appassionati il piacere di scoprirle tra qualche giorno, quando sarà on line il sito aggiornato all’indirizzo www.sporasub.com.

Tags: , ,

Category: Articoli, Pesca in Apnea, Pesca in apnea: Tecniche e attrezzature

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *