Home » News » News Apnea » Apnea: il Kòmaros Sub si aggiudica la gara di casa

Apnea: il Kòmaros Sub si aggiudica la gara di casa

Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 3    Media Voto: 5/5]

Testo e Foto di Fabio Fiori

Domenica 23 aprile si è svolto ad Ancona, presso la piscina comunale di Chiaravalle l’ottavo Trofeo Kòmaros di apnea dinamica. Successo a squadre per la società organizzatrice, davanti al Centro Sub Monteconero, terzo la Polisportiva comunale Riccione e quarto il Monsub di Jesi.

La competizione organizzata dal Kòmaros Sub di Ancona, una delle più attive e titolate società subacquee dell’Italia Centrale, sempre in prima fila nella organizzazione di eventi che riguardano lo sport subacqueo, ha visto ben 50 atleti in gara.

La gara, valida come qualificazione al campionato italiano della specialità, era anche la finale dei campionati provinciali e regionali sia maschili che femminili.

Particolarmente curata l’assistenza per assicurare il massimo livello di sicurezza agli atleti partecipanti, delle varie categorie dai giovani esordienti agli atleti della Elite nazionale.

Alle ore 14,00 sono iniziate le prove di apnea dinamica senza attrezzi, nella quale gli atleti debbono compiere in apnea a rana subacquea il maggior percorso possibile.

Le vittorie di categoria sono andate ad Marco Mariotti (Sub Tridente Pesaro) con la distanza di ben 117,60 metri nella Elite maschile, Sara Laperuta (Komaros Sub Ancona) nella Elite femminile con la distanza di 83,10 metri, Daniele Capezzali (Scuola Tecnica Umbra) nella prima categoria maschile, Michele Maioli (Polisportiva Comunale Sub Riccione) nella seconda categoria maschile, Lorenza Lupini (Komaros Sub Ancona) nella seconda categoria femminile, Emiliano Della Sale (Apnea Firenze) nella terza categoria maschile, Diego Mancinelli (Komaros Sub Ancona) negli esordienti maschile e Achille Giorgi (Scuola Tecnica Umbra) nella categoria Juniores under 16 maschile.
TROFEO KOMAROS APNEA-LA SQUADRA VINCITRICE
Terminate le gare senza attrezzi sono poi iniziate le gare della specialità con attrezzi, alcuni atleti hanno scelto di gareggiare con due pinne altri con la monopinna.

Questi i vincitori delle varie categorie:
Elite maschile Tommaso Buglioni (Kòmaros Sub Ancona) con la straordinaria distanza di 179,30 metri percorsi in 2 minuti e 17 secondi.
Nella élite femminile Anna Maria Boccolini (Monsub Jesi) con la distanza di 110,50 metri.
Prima categoria maschile : Alessandro Ponzio (Kòmaros Sub Ancona);
Prima categoria femminile : Elena Astesiano (Kòmaros Sub Ancona);
Seconda categoria maschile : Cesare Buono (Polisportiva Comunale Sub Riccione);
Seconda categoria femminile : Stefania Bosato (Centro Sub Monteconero);
Terza categoria maschile : Luca Natalucci (Centro Sub Monteconero);
Esordienti maschile : Stefano Parenti (Centro Sub Monteconero);

La classifica complessiva per società, che somma tutti i piazzamenti di tutti gli atleti, ha visto prevalere il Kòmaros Sub Ancona con 37 punti, secondo il Centro Sub Monteconero con 35 punti, quarto la Polisportiva Comunale Sub Riccione con 19 punti e quarto il Monsub di Jesi con14 punti.

I titoli provinciali sono stati assegnati tenendo conto della migliori distanze ottenute nelle gare di Jesi e Chiaravalle.
Specialità dinamica a rana maschile: Samuele Mosci (Monsub Jesi)
Specialità dinamica a rana femminile: Sara Laperuta (Kòmaros Sub Ancona)
Specialità dinamica con pinne maschile: Dario Gattini (Monsub Jesi)
Specialità dinamica con pinne femminile: Diana Duca ( Monsub Jesi).

I titoli regionali assegnati tenendo conto della migliori distanze ottenute nelle gare di Jesi e Chiaravalle sono andati a :
Specialità dinamica a rana maschile: Marco Mariotti (Sub Tridente Pesaro)
Specialità dinamica a rana femminile: Sara Laperuta (Kòmaros Sub Ancona)
Specialità dinamica con pinne maschile: Dario Gattini (Monsub Jesi)
Specialità dinamica con pinne femminile: Diana Duca (Monsub Jesi).

Apnea: il Kòmaros Sub si aggiudica la gara di casa scritto da Redazione Apnea Magazine media voto 5/5 - 3 voti utenti

Tags: ,

Category: News, News Apnea

Leave a Reply