Home » News » News Apnea » Apnea: agli Europei Indoor 2 Medaglie e qualche Rammarico

Apnea: agli Europei Indoor 2 Medaglie e qualche Rammarico

| 14 giugno 2017 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 2    Media Voto: 4/5]

Si apre con due medaglie, un argento e un bronzo, la quinta edizione del Campionato Europeo di Apnea Indoor che ha preso il via oggi alla piscina Sicbaldi di Cagliari con la gara di Dinamica senza attrezzi.

_MG_5472Tra gli uomini i più attesi erano il croato Goran Colak ed il francese Arthur Guerin Boëri che lo scorso anno, al Campionato Mondiale disputato a Lignano, aveva abbondantemente superato i 200 metri salvo poi farsi squalificare per una partenza ritardata.

Ma se Colak ha confermato ancora una volta le sue capacità, conquistando l’oro e il nuovo record del mondo con 205,97 metri, lo stesso non si può dire di Boëri fermatosi pochi centimetri prima dei 100 metri, affermando dopo la gara di non essere riuscito a trovare la giusta concentrazione mentale per raggiungere l’obiettivo che si era prefissato.

A completare il successo croato ci ha pensato Vanja Peles che con 194,55 metri ha conquistato l’argento. Sul terzo gradino del podio il nostro Luciano Morelli che con una bellissima prestazione si è fermato a 185,69 metri, solo 46 cm più del francese Olivier Elu.

A completare la buona prestazione della nostra squadra maschile ci hanno poi pensato Mauro Generali, sesto (177,00 metri), Alessandro Zaccheo, settimo (173,63 metri), e il giovane Matteo Airoldi, ottavo (168,89 metri).

Dalle donne è invece arrivata la spiacevole sorpresa di una Alessia Zecchini che non è riuscita a conquistare un titolo abbondantemente alla sua portata, approfittando anche del vantaggio di partire conoscendo già i risultati delle rivali, e si è fermata a 156,95 metri, appena una bracciata, forse anche meno, dalla danese Anette Rafen Ottzen, che si è meritatamente aggiudicata il titolo continentale con 158,76 metri.

Al terzo posto, più staccata, la russa Natalia Ovodova (146,25 metri) mentre ai piedi del podio è finita la nostra Livia Bregonzio seguita a sua volta da Cristina Rodda che si conferma atleta di livello internazionale malgrado in vasca lunga non riesca a superare il muro dei 140 metri, per lei oggi 139,89 metri.
IMG_5454
Domani sono previste tre diverse specialità: i 100 Speed e la statica di mattina e i 16 x 50 Endurance dove le nostre speranze sono tutti puntate su Martina Mongiardino che ha da poco stabilito il nuovo record mondiale.

Apnea: agli Europei Indoor 2 Medaglie e qualche Rammarico scritto da Salvatore Rubera media voto 4/5 - 2 voti utenti

Tags: , , , , ,

Category: News, News Apnea

Leave a Reply