Home » Altre discipline » Apnea » A Sondrio stage con Fucarino e Tovaglieri

A Sondrio stage con Fucarino e Tovaglieri

| 26 aprile 2012 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Sabato 21 aprile, presso la piscina comunale, organizzato dalla Progetto Nuoto Società Sportiva Dilettantistica, si è svolto a Sondrio lo stage sull’allenamento in apnea “Incontro con il Campione”.
La società, neo affiliata FIPSAS, che da quest’anno propone tra le sue attività anche l’apnea, ha così cercato di portare a Sondrio, in occasione del Trofeo Loris Pozzati, gara di apnea dinamica giunta alla sua V edizione, atleti di questa disciplina, tentando di superare l’ostacolo che purtroppo penalizza la nostra bella valle: la difficoltà logistica nel raggiungere la Valtellina.

Così, sabato scorso, gli atleti della Progetto Nuoto ma anche alcuni apneisti giunti dal Piemonte e dal Canton Ticino, hanno potuto passare una giornata, intensa e piena di contenuti, teorici e pratici, al fianco del campione mondiale in carica, Michele Fucarino e del suo allenatore, Stefano Tovaglieri, ex atleta della nazionale italiana di apnea e autore di alcuni dei testi fondamentali sull’apnea entrambi appartenenti alla ASD Tresse Diving club di Saronno.

Immancabile foto ricordo per organizzatori e partecipanti allo stage (foto M. Mazza)


Le nuove leve hanno ascoltato cominciando ad apprendere i principi dell’allenamento e come impostare e organizzare in modo ottimale il tempo dedicato allo sport, seguiti e guidati per tutta la giornata da Fucarino e Tovaglieri, grandi campioni anche nella generosità, umiltà e simpatia.
La competenza dei docenti si è subito percepita: le proposte di allenamento, fatte provare in vasca dopo essere state spiegate in aula, hanno coinvolto ed entusiasmato gli apneisti presenti, che per 9 ore hanno seguito con attenzione e partecipazione tutti i moduli, teorici e pratici, proposti.

Molto apprezzato l’intervento finale, in cui Michele Fucarino ha raccontato i suoi quattro anni di apnea, dagli esordi, nel 2007 ai vertici mondiali, raggiunti nel 2011.
Michele con la voglia di condividere le proprie e le altrui esperienze, ha fatto ben capire come un Atleta debba avere ben chiari gli obiettivi da raggiungere, il metodo e la strategia per farlo, confrontandosi costantemente con il proprio fisico ma soprattutto con la propria mente. Ha poi raccontato ai presenti la propria strategia, invitando gli stagisti a fare altrettanto.
È emerso a fare la differenza è la consapevolezza delle emozioni, negative e positive, che un grande campione impara a gestire e volgere a proprio vantaggio.

La tavola rotonda a conclusione dello stage ha portato tutto il gruppo all’ora di cena, a base di pizzoccheri e sciatt: non proprio in linea con i dettami dell’alimentazione dello sportivo ma compensati negli effetti dal clima positivo e entusiasmante che a partire dal mattino è via via cresciuto creando un’intesa e una coesione da “spogliatoio prima della gara”, caricando di energie positive tutti i presenti.

Il giorno dopo, durante il V Trofeo Loris Pozzati, gli atleti della Progetto Nuoto hanno potuto dimostrare il frutto del lavoro svolto nei mesi passati e sono andati in acqua cercando già di mettere in atto le strategie apprese durante lo stage. Hanno avuto la soddisfazione di ricevere un feed-back proprio da Stefano e Michele che, anche se ai vertici della disciplina, hanno seguito con attenzione le prestazioni di tutti gli apneisti in gara, prima di mettersi in gioco a loro volta per dare una dimostrazione pratica del loro altissimo livello sportivo.

Ne hanno beneficiato tutti: il pubblico presente, gli altri atleti in gara e in generale la manifestazione stessa, che sicuramente Loris, l’uomo a cui questa giornata era dedicata, avrebbe apprezzato moltissimo.

Tags: , , , , , , ,

Category: Apnea, News, News Apnea

Leave a Reply