Home » Articoli » A Roberto Singia e Paola Violi il I Trofeo Omersub-Pepposub

A Roberto Singia e Paola Violi il I Trofeo Omersub-Pepposub

| 4 febbraio 2008 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]


Il breafing prima della gara – Foto Barbara Pignataro

C’era da aspettarselo! Il fermento promozionale che ha animato il Tiro al Bersaglio Subacqueo negli ultimi mesi del 2007 non poteva che produrre i suoi buoni frutti.
Lo si era capito in occasione del Campionato Italiano di Comiso (RG) del 27 e 28 ottobre 2007, magistralmente organizzato dalla società Team Professional Sub Ragusa, che ha richiamato oltre 50 atleti provenienti da tutta Italia dopo le selezioni e che ha visto come indiscusso protagonista il siracusano Adriano Argentino impostosi nel Tiro Libero Maschile con un punteggio altissimo ed un inatteso vincitore nel Biathlon da parte del bravo atleta romano Luca Marchionni oltre alla ‘solita’ modenese Paola Violi, ormai leader incontrastata tra le donne con punteggi che la vedrebbero ben figurare anche tra i maschietti.

Un ultimo controllo del fucile – Foto Barbara Pignataro

Ma soprattutto è stato lo Stage di Varedo (MI) del 9/12/2007 che ha sancito l’approccio al Tiro al Bersaglio Subacqueo da parte di parecchi volti nuovi, in rappresentanza di numerose società affiliate alla FIPSAS della provincia di Milano che conta uno dei bacini di attività subacquee tra i più nutriti ed importanti d’Italia.

Si sa che il lavoro svolto con impegno ed umiltà paga sempre più di tante belle parole, per cui il Calendario Gare del 2008 ha potuto registrare la richiesta record di 12 gare di selezione in programma per la nuova stagione, di cui ben 7 nel solo nord Italia, con la città di Brescia, da sempre polo di riferimento della disciplina, che ospiterà addirittura due gare. Come se non bastasse, tre società lombarde (Nord Padania Sub Varedo, Sommozzatori Almè BG ed Europa Sporting Club BS) ed una siciliana (ASD Marenostrum Pachino-SR) hanno deciso di cimentarsi per la prima volta nel Tiro al Bersaglio Subacqueo non solo come partecipazione, ma organizzando ed ospitando una gara di selezione nazionale.

Di questo passo, il ‘barrage’ dei migliori 60 atleti aventi diritto a partecipare al Campionato Italiano di Modena 2008 previsto dalla circolare normativa FIPSAS sarà tutt’altro che un lusinghiero auspicio, diventando una vera e propria selezione tra tanti aspiranti all’agognata partecipazione alla Finale.

Atleta in gara – Foto Ottavio Infantino

Si giunge così al primo appuntamento agonistico della stagione che si è aperta il 20 gennaio a Varedo con il I Trofeo OMERSUB-PEPPO SUB, manifestazione valida come selettiva nazionale e come Campionato Provinciale di Milano.

A fare da cornice è la piscina Lido Azzurro, uno splendido impianto con vasca da 50 metri, nonché base logistica della società organizzatrice la Nord Padania Sub Varedo, il cui Presidente Peppo Longhi è molto conosciuto tra tutti i subacquei, soprattutto quelli di ‘pelo grigio’, non solo per la storica attività commerciale che porta il suo nome, ma per essere un autentico ‘mecenate’ di tutte le attività subacquee.
La bella sorpresa è rappresentata dall’iscrizione di ben 38 atleti che hanno superando le più rosee aspettative. L’ottima attività d’informazione tra i circoli milanesi prodotta dall’instancabile Mauro Sanvito utilizzando tutti i mezzi possibili ha avuto decisamente successo! Presenti undici società, di cui sette al loro esordio nella disciplina.

E’ opportuno sottolineare che tra i tantissimi atleti erano presenti anche importanti agonisti della Pesca in Apnea, come Sebastiano Pisci (Nord Padania Sub Varedo)che non necessita certo di presentazioni essendo costantemente impegnato con ottimi risultati nei Campionati Assoluti in mare e dall’anno scorso anche in Acque Interne.
Per lui il 2007 è stato un anno ricco di successi con il 5° posto assoluto all’ultimo Campionato di Prima Categoria ed il 7° posto conquistato al Campionato Italiano in Acque Interne.

Valerio Gozzoli Giudice di gara – Foto Barbara Pignataro

Era presente anche il bravissimo Adriano Riggio, giovanissimo atleta emergente siciliano che farà senz’altro parlare bene di sé in futuro, avendo già collezionato diversi ottimi piazzamenti nella pesca in apnea agonistica di alto livello.

Il fatto che molti atleti, ben 25, fossero alla loro prima gara ha creato notevoli ritardi nello svolgimento delle prove, soprattutto per consentire agli atleti più esperti di mettere in condizioni di sicurezza gli esordienti.
Com’era nelle premesse, molti di loro avevano accettato di partecipare alla gara pur non disponendo di un fucile già settato.

Rispondendo allo spirito di promozione e propaganda che caratterizzava questa gara, tutti gli atleti più esperti hanno messo a disposizione i propri fucili di scorta ed alcuni anche quello personale di gara.

Nonostante questo, la messa a punto delle batterie di gara ha subito inevitabili contraccolpi che già dalla prossima gara saranno risolti grazie alla maggiore esperienza dei novizi.

Il lavoro svolto dal Giudice di Gara Valerio Gozzoli e dal Direttore di Gara Valter Mazzei è stato davvero improbo tanto che alla fine è stato necessario effettuare alcuni tagli al programma a termini di regolamento, per permettere di terminare la gara in tempi accettabili, soprattutto per via dell’incombente nebbia che minacciava il rientro di tanti atleti giunti sin da Modena e Verona.

I vincitori del biathlon premiati da Fernando Landonio presidente della Sezione Provinciale di Milano – Foto Barbara Pignataro

La gara di Tiro Libero Maschile è stata vinta dal pluri-Campione Italiano di specialità Roberto Singia (Seatec TRB 110) dell’Europa Sporting Club BS con 3450 punti, davanti a Matteo Manzini (Omer Master Tell 106) del N.S. Vignola con 3300 punti e Primo Girolimetto (Omer Cayman Hf 110) con 3288 punti.
Il Campionato Provinciale di Milano è stato vinto dall’esordiente Mauro Sanvito (Omer Master America) della Nord Padania Sub Varedo, piazzandosi sorprendentemente al 7° posto generale con 3100 punti!

Considerato che si trattava della sua prima gara e che è stato costantemente impegnato nella duplice veste di atleta/fac-totum organizzatore, questo risultato lo colloca tra i potenziali migliori atleti della disciplina se solo avrà la possibilità di sviluppare maggiore feeling con la propria attrezzatura.

Nel Tiro Libero Femminile si è imposta la veterana Paola Violi (Omer master) dell’Ocean Sub Modena con 2800 punti davanti alla brava Silvia Bartolacelli (Cayman Hf 90) del N.S. Vignola con 1931 punti e l’esordiente Debora Turelli (Seatec Gabbiano 90) dell’Europa Sporting Club BS con 114 punti.

Il Biathlon Maschile è stato vinto nuovamente dal mattatore di giornata Roberto Singia (Mares Cyrano 110) con 4 tiri validi e 173 secondi davanti a Giuseppe Meduri (Sporasub Stealth 110)del Sub Club Brescia con 3 tiri validi in 120 secondi ed il compagno di squadra Primo Girolimetto (Mares Cyrano 110) con 3 tiri validi e 141 secondi. Classifiche Complete

A fine gara tutti gli atleti hanno potuto rifocillarsi col ricco buffet predisposto dagli organizzatori. La premiazione è stata effettuata da Lorenzo Borri della OMERSUB e Fernando Landonio Presidente della Sezione Provinciale FIPSAS di Milano. Marco Ciceri patron della OMERSUB ha presenziato allo svolgimento della gara.

Grazie alla generosità degli sponsor OMERSUB e PEPPO SUB è stato possibile sorteggiare premi in attrezzature subacquee e gadgets distibuiti a tutti gli atleti presenti.

Il podio del tiro libero femminile – Foto Barbara Pignataro

Tags: , , ,

Category: Altre discipline, Articoli, Tiro al Bersaglio Subacqueo

Leave a Reply