Home » News » 2006 positivo per il Sub Club Brescia!

2006 positivo per il Sub Club Brescia!

| 15 marzo 2007 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Giorgio Frassi, Presidente del Sub Club Brescia

Come di consueto, con l’inizio del nuovo anno si chiudono i bilanci di quello appena trascorso e per il Sub Club Brescia, nel suo 41° anniversario, anche il 2006 è stato coronato da ottimi risultati.

Per la soddisfazione del Presidente Giorgio Frassi, tra i risultati agonistici di maggiore prestigio ricordiamo, nella pesca in apnea: il 3° posto al Campionato Italiano di Pesca in Apnea in Acque Interne ottenuto da Matteo Pedersoli; il 2° ed il 3° posto al Campionato Italiano per Società in Acque Interne conquistati, rispettivamente, dalle squadre del Sub Club Brescia 2 e Sub Club Brescia 1; la partecipazione, sempre prestigiosa, del ‘veterano’ Roberto Palazzo al Campionato Italiano di Prima Categoria, oltre a quella di Stefano Marenco e Mario Manera al Campionato Italiano di Seconda Categoria.

Numerosi i consensi per l’organizzazione del già citato Campionato Italiano per Società in Acque Interne, svoltosi il 4 luglio a Vello (BS) nelle acque del Lago d’Iseo, dove si è registrata la partecipazione anche di diverse squadre provenienti da circoli liguri prettamente ‘marinari’, i quali hanno decisamente apprezzato l’impegno profuso dal Sub Club Brescia per garantire a tutti i partecipanti un’ottima sistemazione logistica, sistemazione che ha permesso di vivere la giornata come una vera e propria festa dello sport.

Marenco, Palazzo e Manera
De Luca, Singia e Vergine

Passando al Tiro a Segno Subacqueo, altri brillanti ed importanti risultati: la vittoria del Campionato Italiano di Tiro Libero individuale da parte di Roberto Singia, già detentore del titolo del 2005 e facente parte del Club Azzurro, il terzo posto individuale di Primo Girolimetto, il terzo posto nella Staffetta per Società oltre alle vittorie e agli ottimi piazzamenti, sia a livello individuale che a squadre, conseguiti nelle gare di qualificazione.

Evidenza particolare, poi, merita il premio ‘Fair Play’, rilasciato dalla prestigiosa Associazione Panathlon alla squadra di Tiro a Segno Subacqueo del Sub Club Brescia in quanto, nell’ambito del Campionato Italiano di Tiro a Segno Subacqueo del 2005, sempre organizzato dal Sub Club Brescia, detta squadra si era ‘autodenunciata’, ottenendo la retrocessione all’ultimo posto, per un’irregolarità tecnica sfuggita al Giudice di Gara che avrebbe fruttato un ottimo, ma ingiusto, risultato.

Il Sub Club Brescia però non è solo agonismo; infatti la prestigiosa società bresciana fonda la propria attività prevalentemente sull’aggregazione e sulla didattica (FIPSAS) nel campo delle immersioni subacquee A.R.A., delle immersioni in apnea e della pesca in apnea, fruendo di numeroso personale altamente qualificato ed esperto; nonostante la concorrenza agguerrita dei tanti nuovi circoli che sono nati a Brescia negli ultimi anni, ogni anno il Sub Club Brescia riesce a coinvolgere e formare parecchi nuovi subacquei ed apneisti, nei vari livelli di brevetti.

Bar e acquario

Un circolo dalla grande tradizione come il Sub Club Brescia non può certo prescindere dalla possibilità di ospitare i propri soci in un’accogliente e spaziosa sede, recentemente rimodernata secondo le esigenze didattiche e ricreative e ora, nell’ampia sala riunioni, risaltano i due videoproiettori e i relativi maxi schermi, per mezzo dei quali è possibile la visione di filmati e fotografie. Oltre alla sala riunioni, soci e visitatori possono usufruire di una saletta conviviale con mini bar, angolo cottura (memorabili le spaghettate sociali) e un bellissimo acquario con diverse specie tropicali e del lago di Garda, sapientemente curato dal socio ‘storico’ Severino Casnigo.

Segreteria

Il fatto che questo circolo abbia non solo vissuto ma anche in parte fatto una bella fetta di storia della subacquea, lo si capisce guardando i tanti cimeli che campeggiano sulle pareti: i primi elaborati fucili per la pesca subacquea, le prime attrezzature per le foto-video riprese subacquee simili a piccole navicelle spaziali, i numerosissimi trofei, coppe e riconoscimenti per le tante vittorie in campo agonistico. Completano lo scenario sociale le molte foto appese alle pareti: prede da sogno, la partecipazione ad importanti manifestazioni, le immersioni a scopo medico-scientifico fatte nel Lago d’Iseo negli anni 70 dal compianto Jaques Majol (che volle proprio i subacquei del Sub Club Brescia come assistenti).

Nel mese di dicembre, a conclusione dell’attività annuale, si sono svolte le elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo che risulta così composto:

Gli incarichi sociali sono stati suddivisi tra i componenti del Consiglio ai quali, vista l’abbondanza di detti incarichi, si aggiungono anche alcuni soci:

Revisione ed impaginazione: Emanuele Cinelli

Tags:

Category: News

Leave a Reply